Close

maggio 23, 2019

Conosci principali problemi di ortodonzia?

I 10 problemi di ortodonzia per i quali rivolgerti al tuo ortodontista.

Quando pensi ad un bel sorriso e magari desideri rendere ancora più seducente il tuo, probabilmente non hai idea di quanti elementi contribuiscono a renderlo veramente tale.

E si, è importante sapere che dietro a qualunque bel sorriso, che sia il tuo, quello di un adulto, o quello del tua/o bambina/o, esistono numerose caratteristiche che portano l’elemento estetico ad essere solo il risultato finale di una serie di fattori, che vanno necessariamente presi in considerazione, come lo sviluppo di posizione dei denti (tecnicamente chiamato malocclusione) e quello delle ossa mascellari.

Per studiare la natura ed il funzionamento di questi aspetti ecco che entra in gioco una branca specialistica dell’odontoiatria, chiamata ortodonzia.

L’ortodonzia, infatti, si occupa di prevenire, diagnosticare e trattare le anomalie legate alle problematiche della malocclusione.

Un bel sorriso nasconde, dunque, meccanismi complessi legati alla salute e interessa muscoli, ossa e masticazione.

Se hai una bimba o un bimbo, ti consigliamo di effettuare la prima visita ortodontica intorno ai 5 anni, è il momento migliore per intervenire se ci fossero dei problemi (se ti interessa puoi consultare anche questo articolo. In effetti, molto spesso, i genitori stessi e/o il pediatra possono riconoscere precocemente che qualcosa non va nella bocca del bambino attraverso diversi e chiari segnali.

Se invece è del tuo sorriso che vuoi occuparti, beh ogni momento è buono.

Quali sono, dunque, i segnali per capire se è necessaria una visita ortodontica? 

Normalmente appare difficile determinare da sé se è necessaria una visita specialistica, in quanto è facile farsi ingannare da “sorrisi accettabili” dietro i quali possono sempre essere presenti malocclusioni o altre problematiche. Occorre, perciò, che tu sia brava/o a tenere a mente alcuni dei più frequenti segnali che potrebbero necessitare di una visita ortodontica. Ti diciamo quali:

  1. Denti anteriori sporgenti i così detti, ahimè, “denti a coniglio”: in altre parole la mascella (arcata superiore) è in posizione più avanzata rispetto alla mandibola (arcata inferiore). Questo tipo di malocclusione, prende il nome di retrognazia.
  2. Denti mal posizionati o storti i quali possono interferire anche sulla corretta masticazione e trasformare l’importante appuntamento con l’igiene orale quotidiana in un’impresa estremamente ardua e problematica.
  3. Abitudini viziate: succhiamento del pollice e/o di altre dita, del ciuccio, morsicamento delle labbra. Abitudini che possono agire come agente deformante delle arcate dentarie e dei mascellari in crescita.
  4. Fuoriuscita (eruzione) dente permanente mentre quello da latte è ancora stabile.
  5. Perdita del dente da latte e ritardo di eruzione del dente permanente.
  6. Respirazione orale, russamento notturno, apnee (potrebbero danneggiare i tuoi denti perché il pH del cavo orale diminuisce provocando un aumento dell’acidità che crea l’ambiente favorevole all’erosione dello smalto e allo sviluppo della carie.
  7. Mandibola troppo sporgente o troppo all’interno.
  8. Difficoltà a mantenere bocca e labbra chiuse.
  9. Digrignamento o serramento dei denti (chiamati rispettivamente bruxismo e clenching).
  10. Mandibola che scivola verso un lato chiudendo la bocca (che può generare rumore e dolori di ogni genere).

 Conclusioni

Anche se tutte queste possono sembrarti complicazioni numerose e difficili da risolvere non temere! Con la giusta attenzione e tempestività nell’effettuare una visita ortodontica, per ognuna c’è una soluzione. Tieni a mente questo elenco con attenzione e preverrai complicazioni future più importanti sottoponendoti ad un check up completo della tua salute dentale.

 Non tutti sanno che…

Fra le soluzioni possibili lo sapevi che esiste l’ortodonzia invisibile?

Da alcuni anni è possibile, infatti, sfruttare le nuove mascherine trasparenti che hanno le stesse funzionalità dei vecchi, fastidiosi e antiestetici apparecchi, con il vantaggio di risolvere tutte le suddette problematiche. Perché non sfruttare questa possibilità?

Se hai già individuato uno di questi “segnali” e vuoi effettuare una visita ortodontica o sei interessata/o agli strumenti di ortodonzia invisibile non devi far altro che contattarci e ottenere un primo check up professionale della salute dentale a costo zero.

Troveremo insieme la migliore soluzione per te.

Contattaci adesso e prendi un appuntamento per il check up.